fbpx

Prepararsi alla ripresa delle attività con la dieta di settembre

Nonostante lo specchio ci restituisca un’immagine in forma, favorita dall’abbronzatura e da un aspetto decisamente più rilassato, è possibile che il nostro corpo abbia accumulato qualche chilo in più durante le vacanze.

Spensieratezza, cene fuori e l’alcool dei drink estivi non aiutano a controllare la alimentazione e a rimetterci è il nostro fisico.

Per questo motivo, quando arriva settembre, giunge anche il momento di una dieta, che aiuta a restituirci il giusto peso, oltre che una giusta forma fisica, adatta ai nostri stili di vita.

Come potrebbe essere equilibrata una dieta di settembre, ve lo sveliamo subito.

Innanzitutto, indipendentemente da quello che mangiamo, dobbiamo iniziare a diminuire le porzioni, perché è sicuramente il primo passo per perdere peso, e a ridurre i condimenti, soprattutto quelli grassi, come il burro ad esempio. Via libera, invece, a olio extravergine di oliva a crudo, anche se in quantità moderate, aceto, limone e spezie.

Inoltre, dobbiamo basare la nostra dieta di settembre sull’assunzione di prodotti di stagione, poiché sani e ricchi di proprietà, oltre che naturalmente ricchi di sapore.

–> Scopriamo insieme la frutta e la verdura di settembre!

Se l’intenzione è quella di mantenere l’abbronzatura ancora per qualche settimana, dobbiamo inserire nel nostro carrello della spesa alimenti ricchi di betacarotene tra cui, solo per citarne alcuni, cipolle, barbabietole, indivia, zucchine, patate, cavoli e pomodori.

Un elemento imprescindibile nella nostra dieta di settembre, è senza dubbio il pesce, ricco di Omega 3 che, tra le altre cose, ci aiuta a combattere lo stress del rientro e ad affrontare con più vigore la ripresa delle attività.

dieta di settembre

A questi piccoli consigli, si accompagnano le classiche raccomandazioni di limitare l’assunzione di alcool, di fare piccoli spuntini ogni tre o quattro ore, di bere tanta acqua e, naturalmente, di affiancare un’attività sportiva, magari sfruttando ancora la possibilità di allenarci all’aria aperta.

Con questi piccoli accorgimenti, il rientro continuerà a non essere una passeggiata, ma almeno possiamo prenderci cura del nostro corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *